RSPP Torino – Quando è il datore di lavoro

In alcuni casi il RSPP a Torino può anche essere il datore di lavoro. Infatti esistono occasioni in cui queste due figure possono coincidere. Oggi cercheremo di capire i casi in cui questa figura ha doppia valenza basandoci direttamente sulle normative in vigore. Vedremo anche la definizione di datore di lavoro RSPP a Torino, dando anche informazioni a proposito degli obblighi formativi previsti per legge.

La normativa

Il Testo Unico della Sicurezza, il D.Lgs81/08 definisce la figura dell’RSPP a Torino, o il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione, attribuendogli compiti fondamentali. Queste mansioni sono relative alla gestione e all’organizzazione della sicurezza in azienda. Lo scopo finale è quello di salvaguardare la salute e l’integrità dei lavoratori. Tuttavia, la stessa normativa, stabilisce che in alcuni casi questo ruolo sia ricopribile direttamente dal datore di lavoro. Se vi trovate in questa situazione e avete bisogno di formazione o di delucidazioni sulla casistica potete affidarvi allo studio del Dottor Rau. Qui troverete corsi e sarete seguiti in ogni fase del processo anche perché la sicurezza sul luogo di lavoro è estremamente importante.

Gli obblighi e i compiti

Il datore di lavoro che decide di ricoprire anche il ruolo di RSPP a Torino è obbligato dalla legge a:

  • provvedere alla propria formazione e all’aggiornamento con regolarità
  • gestire persone, sistemi e mezzi finalizzati all’attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i dipendenti
  • provvedere all’analisi dei rischi derivanti dall’attività svolta
  • individuare le procedure di prevenzione e protezione da mettere in atto per eliminare o ridurre al minimo i rischi
  • elaborare il DVR
  • provvedere alla formazione in materia di sicurezza per i dipendenti

Formazione RSPP a Torino per il datore di lavoro

Il requisito obbligatorio della formazione è un punto sul quale la normativa si pronuncia molto chiaramente. Come possiamo capire da quanto contenuto sempre nell’articolo 34, si attesta che il datore di lavoro che intende svolgere i compiti relativi alla figure del RSPP a Torino deve frequentare dei corsi di formazione. La durata di queste lezioni è di minimo sedici ore ed al massimo di quarantotto. I corsi per diventare RSPP a Torino devono essere adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro, ma soprattutto relativi alle attività lavorative. Infatti devono essere rispettati i contenuti e le articolazioni definite nell’accordo tra Stato e Regioni del 21 dicembre 2011. Questo documento stabilisce i contenuti minimi e le modalità in cui i corsi devono essere erogati.

Durata e programmi dei corsi per RSPP

Come accennato nel precedente paragrafo i percorsi formativi che il datore di lavoro RSPP a Torino deve frequentare hanno una durata che varia da 16 ore a 48 in base alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro Perciò avremo rischio:

  • basso della durata di 16 ore
  • medio della durata di 32 ore
  • alto della durata di 48 ore

Il livello di rischio è individuato in base al settore di appartenenza dell’azienda ed è riportato nella tabella presente nell’accordo. Invece per quello che riguarda la struttura dei corsi invece, è stabilito che essi debbano essere divisi nei seguenti moduli:

  • Normativo-Giuridico
  • Gestionale – Gestione ed organizzazione della sicurezza
  • Tecnico – Individuazione e valutazione dei rischi
  • Relazionale – Formazione e consultazione dei lavoratori

La preparazione fornita dai corsi per la figura di RSPP a Torino dovrà poi essere costantemente aggiornata ogni 5 anni, frequentando specifici corsi di aggiornamento disponibili anche presso lo studio del Dottori Rau. Questi corsi di aggiornamento dovranno essere impostati secondo modalità analoghe. Anche qui infatti avremo una durata diversa a seconda del livello di rischio aziendale:

  • basso 6 ore
  • medio 10 ore
  • alto 14

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *