Sette parametri da conoscere nella lavorazione lamiere a Torino

Quando ci avviciniamo al settore della lavorazione lamiere a Torino, soprattutto quando abbiamo delle necessità, magari per la nostra azienda, dobbiamo tenere presenti alcuni aspetti fondamentali. Cerchiamo quindi di capire cosa guardare quando dobbiamo controllare le lavorazioni che abbiamo richiesto, o per saperci orientare meglio. In ogni caso è sempre meglio affidarsi a dei professionisti. Se non volete sbagliare affidatevi alla pluriennale esperienza della Ditta CLARI, che grazie a specialisti del settore riuscirà a consegnare un lavoro di ottima qualità.

Perciò scopriamo come riconoscere un buona lavorazione di lamiere a Torino o per trovare un fornitore veramente professionale ed affidabile.

Bava di trinciatura

Il primo e fondamentale parametro che dovete tenere in considerazione per valutare la lavorazione lamiere a Torino è la qualità della trinciatura dei metalli. Conosciuta anche come entità delle bave è un insieme di elementi che si presentano sempre durante qualsiasi lavorazione lamiere a Torino. Le bave di trinciatura per essere di buona fattura devono essere uniformi e regolari per tutta la lunghezza del filo del taglio. Per essere sicuri sappiate che esistono delle tabelle in cui sono definite tutte le entità accettabili, fino a quella massima consentita, in base a:

  • tipologia del materiale impiegato
  • spessore della lamina di metallo

Presenza o assenza di difetti superficiali

Nella lavorazione di lamiere a Torino, sopratutto quelle con elevati standard che riguardano la qualità, il metallo che viene trinciato non deve presentare in alcun modo imperfezioni. Con questo vogliamo indicare la presenza, o assenza, di difetti superficiali che siano visibili come ad esempio:

  • incisioni
  • deformazioni
  • graffi

Questi segni infatti fanno abbassare, anche gravemente, la qualità oltre che del metallo anche dell’intera lavorazione di lamiere a Torino. Si finirà per rendere inadeguata la componente prodotta.

Lo strappo di tranciatura

Se dovessimo prendere in considerazione una porzione particolare di lamiera, potremmo notare che sulla parte laterale presenta una zona liscia provocata dallo strisciamento con tra lamiera e punzone. Infatti durante la lavorazione di lamiera a Torino possono crearsi due tipi di segno sul lato della lamiera, quella liscia che abbiamo vista prima provocata dalle tranciature a freddo, ma il segno può essere anche ruvido e rugosa. In questo caso invece la lamiera eseguita è stata sottoposta ad una rottura brusca. Le dimensioni della zona rugosa dipendono dall’azione della matrice sulla lamiera, però quando si richiede un buon livello di lavorazione di lamiere a Torino, la parte più ruvida non deve essere sproporzionata. E’ comunque possibile capire la qualità della trinciatura a freddo proprio calcolando lo strappo che si provoca alla lamiera.

Omogeneità della figura geometrica

Una buona lavorazione di lamiere a Torino a freddo deve avere anche un’omogeneità complessiva della figura geometrica prodotta. Nel caso di tranciatura o di taglio laser, la forma geometrica deve corrispondere alle dimensioni ed alle tolleranze espresse nei disegni tecnici. Infatti è prorpio su questi disegni che viene realizzato ogni pezzo.

Assenza di bruciature su profili e saldature

Nella lavorazione delle lamiere a Torino quando si esegue un taglio o una saldatura laser, le sagome interne ed i profili esterni deve essere omogenei. Ma soprattutto sulla superficie non devono essere presenti bruciature o residui che inciderebbero negativamente sull’aspetto estetico.

Uniformità del taglio

Un altro punto importante che riguarda una lavorazione di lamiere a Torino, oltre all’assenza di bruciature, deve essere l’omogeneità e la regolarità del taglio della lamiera. Questo vale per tutte le lavorazioni. Infatti questo particolare aspetto dipende dai parametri di taglio come:

  • potenza
  • velocità
  • tipologia di gas

Il tutto viene calibrato con estrema precisione per garantire un taglio perfetto che quindi indicherà una lavorazione di ottima qualità.

Ripetibilità delle dimensioni

L’ultimo punto da considerare è ovviamente la reperibilità delle dimensioni. In un lavorazione di lamiere a Torino come possono essere la trinciatura a freddo o il taglio laser, le dimensioni e le tolleranze indicati nei progetti sono trasferite ad ogni singolo pezzo. Questo è un indicatore della professionalità dello specialista a cui vi siete rivolti. Se ad esempio i pezzi di uno stesso lotto non dovessero combaciare, fareste bene a rivolgervi ad un altra azienda. Se volete essere sicuri della professionalità degli specialisti, affidatevi alla pluriennale esperienza della Ditta CLARI.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *